Something about MI

Menu & Search

VeDrò ’09

“C’è, in un’isola lontana,
una favola “nostrana”
che vorrei tu conoscessi almeno un po’
C’è, un’ipotesi migliore,
per cui battersi e morire
che al momento si chiama VeDrò”

Stamattina giocavo a cambiare le parole del testo di questa canzone che mi provoca le stesse emozioni e lo stesso sentimento di futuro con il “vizio della memoria” come ha detto Piroso nella puntata di NPD che ci ha regalato in anteprima su Walter Tobagi.

Tante volte ho scritto di VeDrò, e di quanto ne sia appassionata. Mi sono soffermata sullo sforzo collettivo per provare ad immaginare prima, ad attuare poi, un’ipotesi migliore per questo paese. Ho raccontato dei rapporti di amicizia e professionali che nascono all’ombra di una ex centrale elettrica in uno strano clima, almeno per la politica, di villaggio in cui tutti si danno del tu e vengono livellate differenze anagrafiche e lavorative.

Ho scritto qualche volta delle idee, degli spunti che ho portato nel mio lavoro, dell’approccio che i working group offrono, dell’ascolto di materie che non sono il nostro pane quotidiano, degli stimoli a provare a guardare gli eventi di oggi e le loro proiezioni di domani.

Il mio gruppo di quest’anno, coordinato dal mio guru Lelio Alfonso, mi ha aperto il panorama della cooperazione internazionale, in un bilanciamento di punti di vista, quello dall’alto: della Banca Mondiale, della Fao, della Commissione Europea, del mondo universitario, e quello di chi opera: cooperanti, ong, Croce Rossa, di uno dei miei scrittori del cuore Efraim Medina Reyes che ci ha detto della sua Colombia, di Enrico Bertolino che ci ha raccontato la sua piccola realtà di Pititinga. Insomma mi sento più ricca e più felice.

Ed il mio anno è solo una parentesi tra un Vedrò e l’altro.

Maura Satta Flores

Napoletana del 1980, anche se Roma è la mia città sin da piccola ed apprezzo Milano. Mi occupo di relazioni pubbliche, al momento ho la responsabilità delle Relazioni Istituzionali di Vodafone Italia e sono nel board di veDrò, network che seguo con interesse ed entusiasmo da molti anni e di cui sono stata vice-presidente.

Post correllati

Vodafone Angel – stop stalking

Ieri presentazione di “Vodafone Angel: Stop Stalking” Fondazione Bellisario e…

TedX Dubai

L’articolo su Wired.it che ho scritto al ritorno dalla trasferta…

Un tranquillo weekend di politica

Un tranquillo weekend di politica, a tentare di rinnovare e…

8 Discussion to this post

  1. Dom scrive:

    Hola mi como estas?
    Ero andato sul vecchio blog…
    Sapevo che eri una bella ragazza ed anche simpatica e sveglia ma non immaginavo fossi’ cosi’ ingamba….un abbraccio
    Dom

  2. Valentina P. scrive:

    ciao. ero anch’io a VeDrò quest’anno. è stata la mia prima esperienza da “vedroide” e l’ho trovata davvero interessante, per essere un’occasione di incontro relaizonale ma anche professionale. speriamo di vederci anno prox all’edizione ’10. Valentina

  3. Filippo Astone scrive:

    Anche io ho partecipato a due edizioni di vedrò, quella del 2007 e del 2008. Putroppo ho mancato il 2009. Possibile che non ci siamo mai incontrati?

  4. Birce scrive:

    Liebe SonjaWunderschf6n sehen diese Socken aus. Das Muster und die Farben gefallen mir sehr gut. Einfach super – so etwas kann man in keenim Kleidergesche4ft kaufen. Einen wunderschf6nen Sommerabend wfcnscht Dir Yvonne

  5. It’s a relief to find someone who can explain things so well

  6. I adore the hat…brim and all! I say keep it and pretend your famous and in disguise.Also, I think the shirt is adorable. Could you not make a pattern of your own based off the shirt..or any shirt. Oh, I bet you could! I’ve seen what your capable of!

  7. I’m not easily impressed. . . but that’s impressing me! :)

  8. I simply couldn’t go away your website prior to suggesting that I really loved the standard information an individual supply to your visitors? Is gonna be back incessantly to inspect new posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cerca