Something about MI

Menu & Search

Questi giorni

Questi giorni sono serviti, in teoria, a staccare la spina, a guardare la fretta con cui mi muovo con un po’ di distacco, e a farmi preferire, tutto sommato, la fretta che evita di farmi concentrare su altre futili, frivole, cose.

In questo we ho cambiato colore di capelli, ho visitato ikea per la milionesima volta, ho passeggiato al ghetto dopo una pessima cena kosher, sono stata alla festa della minimum fax, ho ospitato amici a casa e sono stata ospite da amici. Sono stata sul punto di acquistare un last minute per londra ma il mio senso di responsabilita’ mi ha bloccata, ho visto un film noioso, ed ho finito un libro non avendo la testa per gioire davvero della lettura, ho dato diverse buche, ho fatto la spesa come non la facevo da anni, ho avuto la gastrite come non l’avevo da anni, ho scaricato la batteria del motorino e mi sono ricreduta sulla polizia, ho provato a mettere ordine senza riuscirci, ho progettato ed organizzato il capodanno, ho visto il mio amico, che non vedevo da un anno, e ho capito che certe cose non cambiano mai, e che in fondo ha ragione lui, con il suo punto di vista sul mondo, sulle cose e sull’amore.

Ho apprezzato l’intervista di Soru da Fazio, che mi ha fatto riassaporare l’idea di un politico, e quella della Bignardi sul Vanity in cui dice che non vede l’ora di avere sessant’anni per godere delle piccole cose. Ed ho pensato che forse e’ cosi’, che e’ sicuramente meno faticoso, e pauroso vivere ogni giorno di piccoli piaceri, di gioie riflesse, senza avere la spasmodica tensione e accantonando la lotta nella savana.

Maura Satta Flores

Napoletana del 1980, anche se Roma è la mia città sin da piccola ed apprezzo Milano. Mi occupo di relazioni pubbliche, al momento ho la responsabilità delle Relazioni Istituzionali di Vodafone Italia e sono nel board di veDrò, network che seguo con interesse ed entusiasmo da molti anni e di cui sono stata vice-presidente.

Post correllati

angoli di un anno

il discorso politico da scuola di politica – la scoperta…

Una traccia

Una cosa mi è rimasta stampata nella memoria, dell’omaggio di…

Congratulazioni Pier!

Complimenti al mio caro amico Pierluigi Dal Pino che il…

Commenta questo post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cerca