Something about MI

Menu & Search

Indian Wedding – groome’s party and Saturday henne’s party

Sono rimasta indietro nel racconto causa svenimenti, pressione bassa, e malessere generale.

Quindi non vi ho raccontato la seconda festa a casa dello sposo. Villa come al solito immensa, questa volta decorata tutta in oro, molto simile come tipologia alla festa a casa della sposa, un po’ piu’ eleganti gli ospiti, se possibile, ma meno formale l’ambiente. Quello che ricordo meglio di quest festa e’ un liquore indiano che sembra di melograno e le hit indiane di cui devo assolutamente rintracciare i titoli. Ho scoperto che ci sono altre persone interessanti da altri paesi, una ragazza norvegese che vive a Kabul e lavora per l’Onu, una ragazza che conoscevo da bambina che lavora in Oman ed ha scelto di lasciare Londra perche’ tutto sempre uguale, e poi tanti nuovi amici soprattutto inglesi tutti quasi di Heaton, Oxford e Cambridge.Unica difficolta’ sono gli spostamenti, e’ capitato di aver perso l’autista e di non essere piu’ riusciti a trovarlo, e trovarne un altro e’ un’impresa.

dscn1707

Sabato c’e’ stata la festa in cui alla sposa vengono tinte le braccia e le gambe con tatuaggi henne, forse questa e’ stata la festa che mi ha incuriosito di piu’, di giorno, in un magnifico giardino della villa di Arati decorato con sete dai colori brillanti, la sposa siede tra le amiche e i familiari mentre le tatuatrici la decorano e mentre gli ospiti assistono a spettacoli di danze, mangiano gelati, bevono bloody mary, scelgono dei regali che gli sposi hanno messo a disposizione per loro (avete capito bene!) e cosi’ passa il pomeriggio.dscn1772

Peccato che ero gia’ malata, e quindi mi sono limitata a trascinarmi da un divano all’altro. Un matrimonio indiano e’ meraviglioso ma decisamente impegnativo!

Stasera e’ il grande giorno dell’ultima festa, dopodiche’ con un volo assurdo in notturna tornero’ a Roma!

Maura Satta Flores

Napoletana del 1980, anche se Roma è la mia città sin da piccola ed apprezzo Milano. Mi occupo di relazioni pubbliche, al momento ho la responsabilità delle Relazioni Istituzionali di Vodafone Italia e sono nel board di veDrò, network che seguo con interesse ed entusiasmo da molti anni e di cui sono stata vice-presidente.

Post correllati

angoli di un anno

il discorso politico da scuola di politica – la scoperta…

veDrò to be continued

A poco più di una settimana dalla fine un breve…

Come si cambia

Da oggi non lavoro più a Reti. Dopo molti anni…

Commenta questo post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cerca